WE'RE SOCIAL!

CONTRO OGNI REGOLA di Anna G.

WoWoWo Lettori Compulsivi del Web, 
Oggi Elisa ci presenta la recensione del primo romanzo della serie "No Rules" di Anna G.
Una lettura dal carico emozionale non indifferente.

  Titolo: Contro ogni regola
  Autore: Anna G.
  Editore: Self - Publishing
  Serie: No Rules #1
  Data di pubblicazione: 29 Aprile 2017
  Genere:  Romanzo Rosa
  Collana: n/a
  Pagine: 315
  Prezzo: 0,99 € eBook - 10,39 € cartaceo
Quando hai già perso tutto, non hai più nulla da perdere. Questo è ciò che accade a David Tremblay. Dietro di lui, vita. Davanti a lui, un buco nero. Ogni cosa è giusta nel suo disordine di oggi. Oltrepassare ogni limite immaginabile, vivere in modo squilibrato sul filo del rasoio. La fine per lui non esiste, perché l’ha già vissuta. È già morto e rinato dalle sue stesse ceneri. I suoi demoni lo inchiodano alla sua esistenza attuale, tenendo a freno il suo io passato. Charlotte Leclerc ha qualsiasi cosa le serva, o almeno crede. Non ha mai sentito le farfalle nello stomaco, per nessuno. La sua vita è uno schema ben preciso, un algoritmo che ha un unico risultato: raggiungere i suoi obiettivi. Per questo motivo, alla facoltà di Design e Cultura della moda dove studia, è considerata La Fredda, quella impassibile, incapace di provare niente che non sia l’egocentrismo verso sé stessa. Almeno fino a quando la sua vita non si ritroverà alla periferia di Vancouver, precisamente allo Sweet Hollow, la società per la quale anche David lavora. Charlotte accetterà il suo ruolo a scatola chiusa. Sa, ma non sa davvero. Lui proverà a proteggerla, ma chi proteggerà entrambi dai segreti intorno a loro?

Quando ho cominciato la lettura di questo libro, non sapevo di preciso cosa aspettarmi né che genere fosse, né tanto meno potevo immaginare la devastazione che mi avrebbe lasciato dentro. Una strana e piacevole sensazione difficile da spiegare; Perché quando entri nel mondo di David Tremblay, tutto cambia e non puoi non subirne l’immenso fascino del bello e dannato. David è un uomo distrutto, dal passato doloroso, pieno di difetti, con una vita senza obiettivi e nulla per cui lottare. É cinico, freddo, scostante. Fa solo quello che il suo lavoro richiede, attenendosi a delle precise regole, quelle imposte da Jason Blumas, suo capo, all'interno dello Sweet Hollow. Ma a volte le regole sono fatte per essere infrante anche a costo di oltrepassare i limiti. Ed è quello che inconsapevolmente accade anche a Charlotte, studentessa ventiquattrenne alla Facoltà di Design e Cultura della Moda che si ritrova catapultata nello stesso mondo di David di cui non sa ancora nulla. Charlotte ha una lingua lunga e tagliente, è ambiziosa e ha un bel caratterino, forgiato negli anni, che l’hanno portata a essere definita la “Fredda” e diffidente verso il sesso maschile. Niente amici, poca vita sociale, solo obiettivi. Quando si scontrerà con David, anche le certezze della piccola “Bambi” verranno meno. Una storia forte, dai temi a volte scomodi, dalle tinte erotiche e passionali, che va ben oltre le apparenze, che scava nelle anime dei protagonisti e le cambia completamente perché alla fine anche David e Charlotte non saranno più gli stessi. Infrangeranno le barriere che si erano imposti, lasceranno cadere le maschere e le corazze e andranno contro ogni regola, per riscoprire se stessi e le proprie convinzioni. Un susseguirsi di vicende, ambientate alla periferia di Vancouver, alternate dai punti di vista dei due protagonisti ben diversi e caratterizzati tra loro. La narrazione è fluida e il ritmo spazia dai toni cupi di un dark romance alla sensualità e i misteri intrecciati tra loro e in grado di mantenere la tensione fino alla fine. Descrizioni essenziali e dialoghi scorrevoli che mantengono viva l’attenzione e la voglia di continuare la lettura. Un linguaggio diretto ed esplicito, soprattutto in alcune parti, capace di strapparti le lacrime e persino l’anima stessa ed è quello che è successo a me quando sono arrivata alla fine del libro. Mi sono ritrovata a piangere e disperarmi perché volevo saperne di più e ora attendo scalpitante il seguito. Perché a volte la fine è soltanto un nuovo inizio e anche nel buio più totale, c’è sempre una luce a dare nuova forza.






Nessun commento:

Posta un commento