WE'RE SOCIAL!

GIADA - UN AMORE COLPEVOLE di Anna Chillon


WoWoWo Lettori Compulsivi del Web, 
Oggi Desirèe ci presenta la recensione di "Giada - Un amore colpevole" di Anna Chillon

  Titolo: Giada. Un amore colpevole
  Autore: Anna Chillon
  Editore: Self Publishing
  Serie: n/a
  Data di pubblicazione: 6 luglio 2016
  Genere: Romanzo Rosa
  Collana: n/a
  Pagine: 349
  Prezzo: 2,99 € eBook - 11,90 € cartaceo
Non ero pronta per lui, ma questo non gli importò.
Entrò come un tornado nella mia vita,
la stravolse spezzandomi il fiato
e mi rese donna,
a dispetto di tutto e tutti.
* * *
Il giorno del mio diciottesimo compleanno, spiando quel ragazzaccio condannato ai lavori socialmente utili, pensai che la vita stesse per sorridermi, lungi dall’immaginare cosa in realtà stesse per serbarmi. Qualcosa più grande di me mi avrebbe presto travolta, scossa alle fondamenta, gettando il mio corpo e il mio cuore in pasto a una persona con l’animo di un lupo selvatico. Per tutti sarebbe stato uno scandalo e una vergogna: nessuno avrebbe compreso, perché nessuno conosceva le molteplici verità che quel lupo era stato così bravo a celare. 
Forse un cuore, seppur logoro, l’aveva anche lui. 
E forse, se avessi lottato e ignorato le apparenze, prima o poi lo avrei scoperto.
***Attenzione***
romanzo erotico - contenuto per adulti.
Mi sono imbattuta in questo romanzo un po' per caso. La trama mi ha subito intrigato così mi sono tuffata nella lettura.
La delineazione dei personaggi è ben eseguita, quella delle situazioni un po' meno precisa, ma in compenso è scritto molto bene, a parte quel terribile "nel mentre" che ho assolutamente detestato.
Il romanzo è scritto dal punto di vista di Giada, una ragazza di diciotto anni, bellissima, con tutte le carte in regola per avere un futuro perfetto. Ahimè l'inaspettabile è sempre dietro l'angolo e anche Giada si ritrova a vivere una situazione alla quale lei stessa stenta a credere. Insieme alla protagonista sentiremo il bisogno di capirci di più: è stata davvero una sua scelta o è stata abbindolata dalla "novità", dal "piacere della trasgressione"?
Pagina dopo pagina non sapevo se odiare Vincent e questo mi ha portata a non volermi distaccare dalla lettura, dovevo scoprire la vera natura di quell'uomo.
Non mi resta che augurarvi una buona lettura!




Nessun commento:

Posta un commento