WE'RE SOCIAL!

TRAUMA di Alessandro Petrelli


WoWoWo Lettori Compulsivi del Web, 
Oggi Laura ci presenta la recensione di Trauma di Alessandro Perelli.

  Titolo: Trauma
  Autore: Alessandro Petrelli
  Editore: Lettere Animate 
  Serie: n/a
  Data di pubblicazione: 11 luglio 2017
  Genere:  Giallo, Thriller
  Collana: n/a
  Pagine: 216
  Prezzo: 2,99 € eBook - 12,35 € cartaceo
Lecce, 2015. È il 18 aprile quando Vanessa e Federico organizzano uno scherzo di cattivo gusto ai danni di Vincenzo, un ragazzo introverso, già vittima in passato delle loro angherie.È il 12 maggio quando Vincenzo, in seguito a un incidente stradale, si risveglia non ricordando nulla degli ultimi trenta giorni.La storia si sviluppa su piani temporali diversi. Nel presente, Vincenzo andrà in cerca di una verità frammentata e resa opaca da personaggi inquietanti e da tragici avvenimenti la cui unica chiave di lettura giace nei recessi oscuri e inaccessibili di un trauma. Potrà fidarsi del ragazzo sconosciuto che gli dirà di aver fatto amicizia con lui prima dell’incidente? E chi sono i nuovi vicini di casa dall’aria misteriosa? Cosa hanno fatto Vanessa e Federico?Sarà il passato a giungere in soccorso e a dissolvere i nodi di una realtà apparentemente priva di logica, ricostruendo la reale dinamica dei fatti e ricongiungendosi al presente e ai suoi retroscena come il pezzo mancante di un puzzle.
"Trauma" è un thriller psicologico che riesce a tenere il lettore in uno stato di tensione e attenzione per tutto il romanzo! Con uno stile davvero accurato, l'autore ci immerge nella vita del protagonista, Vincenzo Mello, giovane ragazzo introverso, solitario, fragile, bersaglio continuo di soprusi messi in atto dai suoi coetanei.
Il romanzo  nelle prime pagine ha un ritmo lento, introduce il lettore nell'ambientazione della storia, nelle dinamiche del gruppo, fa conoscere il pensiero dei vari protagonisti contestualizzati all'ambiente, al ruolo che socialmente ricoprono nella loro vita di provincia, si rivelano premesse fondamentali affinché ogni azione ed evento che si verificheranno abbiano la giusta credibilità, una connessione con la realtà presa in esame.
Il titolo richiama l'essenza di tutto il romanzo: il trauma causato da un incidente occorso a Vincenzo, infatti, ci farà cadere all'interno dei meccanismi consci e inconsci che la mente umana attua in risposta ad un evento destabilizzante, stressante. Tutto in questo thriller sorregge e amplifica l'impatto psicologico e le conseguenze emotive che ricadono a cascata sui vari personaggi coinvolti. Ad un ritmo sempre crescente, la narrazione tenderà a raggiungere un climax mediante l'intensificarsi di stati emotivi e sensazioni provati dal protagonista quali: angoscia, paura, sconforto, ansia, che riescono a trasferirsi anche al lettore come in un' intricato gioco di luci ed ombre. I ricordi sbiaditi, visioni, allucinazioni, sogni e realtà si mescoleranno, infatti, in maniera sorprendentemente perfetta, agli elementi stilistici utilizzati dall'autore; una narrazione in prima persona che si sviluppa su due linee temporali differenti, i giorni prima dell'incidente, e quelli successivi, fin quando inevitabilmente le due si incontrano e si fondono, in un intreccio tra passato e presente che ci riconduce quest'ultimo dove..... la verità imploderà!
Credetemi niente sarà come prima. Consiglio a tutti gli amanti del genere, la lettura di questo thriller che definirei tutto made in Italy, per la scelta della location, ma anche per lo spaccato di vita "reale" che l'autore ha saputo raccontarci e imprimere nei propri personaggi. Si apprezza inoltre la ricerca effettuata sulle tematiche che vengono affrontate: la mente è meravigliosa e infinitamente fragile se non sorretta da un bagaglio emotivo e un vissuto adeguato, si rischia di cadere in una spirale di squilibri, o rivelare vere e proprie patologie. Buona lettura.



Nessun commento:

Posta un commento