WE'RE SOCIAL!

FRACTURE di Barbara Bolzan

WoWoWo Lettori Compulsivi del Web, 
Oggi Alexandra ci presenta la recensione ci presenta il primo volume della Rya Series di Barbara Bolzan.

  Titolo: Fracture
  Autore: Barbara Bolzan
  Editore: Delrai Edizioni
  Serie: #1 Rya
  Data di pubblicazione: 12 gennaio 2017
  Genere: Urban Fantasy
  Collana: n/a
  Pagine: 216
  Prezzo: 2,99 € eBook - 14,03 € cartaceo
Fino a quel momento, non interessavo a nessuno, non contavo granché. Improvvisamente, poi, sono diventata un bene inestimabile, la pedina da muovere con oculatezza sulla scacchiera.
Tutto poteva accadere, per me. Il futuro mi si presentava roseo. E roseo è stato veramente.
Fino a una certa notte.
All’inizio di tutto, c’è un uomo. C’è sempre un uomo: Nemi. Lui che è il capo di un villaggio in lotta contro l’impero, lui che la salva mentre è ferita sulla riva di un fiume. Rya si risveglia a Mejixana e impara a vivere una nuova realtà, così diversa da quella a cui è abituata. La gente sembra accoglierla con benevolenza, mentre lei nasconde un segreto che potrebbe mettere tutti in grave pericolo, compreso il ribelle che la tratta in maniera sprezzante e non si fida della nuova arrivata. Tra loro c’è una lotta in corso di muti rimproveri e niente è davvero come sembra: la frattura tra presente e passato rischia di confondere i sentimenti della giovane. 
La storia di una ragazza che combatte per diventare donna e conquistare il diritto di poter amare in un romanzo che vi terrà incollati alle pagine per il susseguirsi dei colpi di scena con cui l’autrice riesce a pennellare il carattere dei suoi personaggi. Benvenuti nel mondo di Temarin, benvenuti nel cuore di Rya. 

**Attenzione**
Questo romanzo trascina in un altro mondo
Ho acquistato questo romanzo senza sapere cosa effettivamente mi sarei trovata davanti. Mi sono fidata del mio intuito in parte perché adoro questo genere e non appena ho iniziato a leggere sono stata trasportata nel mondo tratteggiato con estrema maestria dall’abile penna di Barbara.
Credo di non aver mai letto qualcosa di così ben congeniato e strutturato, soprattutto grazie allo stile della scrittrice: elegante, ma anche schietto e preciso, arriva dritto al cuore del lettore senza possibilità di scampo. Mi sono trovata, infatti, immersa nelle sue parole, trascinata anch’io dallo stesso fiume che ha ghermito Rya e l’ha portata lontana da casa.
Rya è uno dei personaggi più belli che io abbia mai avuto la fortuna di leggere. È raro trovare personaggi umani, eppure lei lo è. È un essere umano in tutto e per tutto e l’aspetto che, devo dirlo, mi ha affascinato di più è stata la psicologia approfondita a dovere del suo rapporto quasi morboso con la sorella Alsisia. 
La principessa di Temarin si è ritrovata, per la prima volta nella sua vita, sola. Sola, senza le braccia protettive della sorella; sola a Mejixana, a fare i conti con una se stessa che non credeva di essere; sola, e poi con Nemi, l’affascinante capo dei ribelli che la salva e che nasconde, forse, più segreti di Rya stessa e che promette di portarla al cospetto del re del quale lei è moglie. 
Attraverso il viaggio che entrambi compiono e che rappresenta una metafora perfetta dello sviluppo interiore della protagonista, Rya impara a conoscere quell’uomo un po’ sfrontato, sexy e seducente che si trova accanto, comprendendo così il coraggio e la bontà celata dietro il suo sarcasmo. 
Un altro personaggio che, silenzioso, muove le fila della trama è il misterioso Niken: chi è? E perché pare così importante per le sorti dell’Idrethia? 
Non ci resta che scoprirlo.
Questo romanzo, vi avverto, crea dipendenza. Una volta iniziato non riuscirete a non staccare il naso finché non avrete finito anche l’ultima pagina!
Consigliatissimo.




1 commento: